null

SPEDIZIONE GRATUITA + 10 CAMPIONCINI OMAGGIO su ordini da almeno € 75

Classificare e conoscere le famiglie olfattive per non sbagliare nella scelta del profumo

Classificare e conoscere le famiglie olfattive per non sbagliare nella scelta del profumo

Classificare e conoscere le famiglie olfattive di una fragranza permette di scegliere il profumo senza passare per l’olfatto ovvero senza doverlo necessariamente annusare o provare.

Per orientarsi nel mondo delle fragranze è importante conoscere i sette principali gruppi olfattivi o meglio le sette basilari famiglie olfattive dalle quali nascono infinite sottocategorie grazie alla combinazione di accordi che rendono ogni profumo unico e speciale:

  1. La Famiglia Agrumata, Esperidata o Citrus si caratterizza per un’alta concentrazione di agrumi che donano alla fragranza freschezza e leggerezza, toni perfetti per la stagione estiva. Gli oli essenziali utilizzati si ricavano dalla buccia degli agrumi e quindi dal limone, bergamotto, arancio, pompelmo e cedro ma anche da agrumi esotici come il lime e lo yuzu. Le moderne varianti, inoltre, contengono gli accordi aciduli dello yuzu giapponese e il kumquat, conosciuto come mandarino cinese.
  2. La Famiglia Floreale o Fiorita, la cui ispirazione nasce dalle sfumature e i colori dei fiori, è la categoria che accoglie più della metà delle fragranze femminili. Il profumo può essere ricavato da un solo fiore e quindi “Solifiore”, in questo caso il gelsomino, la rosa e la tuberosa sono le varietà monotematiche più conosciute e apprezzate, o da più fiori ossia “Bouquet”. Oggi l’arte della profumeria permette di utilizzare anche molecole sintetiche per ricreare il profumo di fiori rari e troppo delicati. 
  3. La Famiglia Aromatica è una categoria dedicata principalmente alle eau de toilette maschile anche se molto apprezzata dal pubblico femminile. Naturale, vivace e fresca apporta una nota campestre alle composizioni grazie all’utilizzo di piante aromatiche, prima fra tutte la lavanda.
  4. La Famiglia Fougère il cui nome indica la pianta di felce, non ha  alcun legame con l’odore della felce ma è un nome di fantasia che evoca la bellezza delle sue foglie. Le fragranze di questa famiglia sono caratterizzate da un accordo di base di lavanda, geranio, vetiver, muschio di quercia, cumarina o fava tonka ai quali si aggiungono sfumature più o meno fresche che ne esaltano la personalità.
  5. La Famiglia Cipriata composta sempre da bergamotto, rosa, gelsomino, muschio di quercia, patchouli e labdano nasce per ricreare la meravigliosa atmosfera dell’isola di Cipro.
  6. La Famiglia Legnosa ricca di legni odorosi, conferisce alle fragranze un carattere caldo e persistente. Tra i più apprezzati ritroviamo il legno di sandalo che affina le composizioni grazie alla sua delicata morbidezza e il legno di cedro, più secco e vigoroso. Non mancano fragranze con materie insolite come il legno di guaiaco, palissandro e mogano oltre alla presenza, sempre più massiccia, del’Oud, un derivato resinoso del legno di agarwood, che ha reso più giovani e moderne le fragranze di questa particolare categoria olfattiva.
  7. La Famiglia Orientale o Ambrata dai toni sensuali, caldi, dolci e persistenti evoca sensazioni olfattive avvolgenti e lussureggianti. Nelle creazioni predominano sentori vanigliati, d’ambra resinosa e di ambra grigia impreziositi da muschi e spezie come la cannella e il patchouli.                            

La Piramide Olfattiva

 Una volta riconosciuta la famiglia olfattiva, ciò che contribuisce a definire un profumo e il suo sviluppo temporale è la Piramide Olfattiva, ovvero il  grado di  “volatilità”.

La Piramide Olfattiva si divide in: note di testa, note di cuore e note di fondo.

Il concetto di "note" viene dal mondo musicale, nel XIX secolo il francese Septimus Piesse prese in prestito tale concetto, classificando ogni odore sulla base delle note di una scala. Da questo tentativo, nella profumeria, è rimasta la concezione di “nota del profumo”.

Le  Note di Testa, definite “il volo del profumo”, sono le prime ad essere percepite e sono particolarmente volatili in quanto si attenuano dopo alcuni minuti.

Le  Note di Cuore sono quelle che conferiscono il carattere distintivo alla fragranza essendo più persistenti rispetto a quelle di testa. Per percepirle è necessario attendere almeno 15 minuti, altrimenti saranno solo le note di testa a catturare la nostra attenzione.

Le  Note di Fondo, utilizzate per fissare gli elementi più “volatili”,  rappresentano l’anima del profumo ed emergono più lentamente rispetto alle altre ma ci accompagnano per più tempo.

Consiglio…

Per fare la giusta scelta del profumo, che inebrierà le nostre giornate, è opportuno attendere almeno 24 ore per poter apprezzare e conoscere fino in fondo la vera anima della fragranza.

Altro aspetto da non sottovalutare è che ogni profumo varia in base al PH della pelle, motivo per cui non tutti le fragranze sortiscono lo stesso effetto su ognuno di noi.

03 - 07 - 18

Recent Posts

CONDIVIDIAMO NOTIZIE BELLISSIME

Iscriviti alla Newsletter e ricevi un coupon che ti da diritto a 10 Campioncini da 2 ml in omaggio sul tuo primo ordine. Puoi disiscriverti al link che trovi nel footer di ogni mail.

Inserendo l’email dichiaro di avere preso visione dell’informativa privacy e di acconsentire al trattamento dei dati personali per finalità di marketing
10 Campioncini Gratuiti su ordini da almeno 75 € Assistenza Whatsapp scrivici al +39 331 7484 953 Pagamenti Sicuri e Pagamento alla consegna Gratis Spedizione Express Gratuita su ordini da almeno 60 €